Come organizzare la cucina

La cucina è la stanza della casa nella quale si passa più tempo: non lo dico io, ma le statistiche; è fondamentale, perciò, organizzarla nel modo più funzionale possibile, per viverla al meglio e soprattutto per non sentirsi “topi in gabbia”.

Vediamo come!

1. Organizzare un piano di lavoro

L’ideale sarebbe sfruttare un’isola o un grande tavolo per organizzare il lavoro in cucina. Disponete tutto sul piano per muovervi più velocemente e diminuire lo stress durante la preparazione dei pasti.

2. Scegliere piastrelle antischizzo

Che abbiate pareti bianche o colorate, non vorrete di certo rovinare la pittura della vostra cucina con macchie e schizzi. Per evitare spiacevoli incidenti soprattutto in prossimità di fornelli e lavandini, optate quindi per delle piastrelle in tinta o a contrasto con i muri. Il risultato non sarà solo utile ma anche di impatto.

3. Realizzare una dispensa

Disponete di una cucina abbastanza grande e avete spazio per una credenza o un armadio altrettanto spazioso? Organizzate una dispensa in cui conservare alimenti, stoviglie ed elettrodomestici. Ordine assicurato.

4. Optare per contenitori trasparenti

Quante volte ci è capitato di terminare del cibo o prodotti proprio nel momento meno opportuno? Basta poco per risparmiare molto tempo in cucina e conservare ingredienti e oggetti maggiormente utilizzati in contenitori di vetro o plastica trasparente sarà utile non solo per andare a colpo sicuro su un determinato prodotto, ma anche per tenere sempre sotto controllo le vostre scorte.

5. Applicare etichette su contenitori e barattoli

Spezie, erbe aromatiche, liquidi e cereali possono facilmente essere confusi a causa delle molte varietà di questi prodotti. La soluzione è applicare delle etichette personalizzate su contenitori e barattoli per riconoscerli immediatamente. Il risultato sarà poi anche bello e di impatto.

6. Sfruttare gli spazi vuoti

Avete una cucina piccola e sognate un ambiente funzionale e ordinato? Sfruttate tutti gli spazi disponibili, che si tratti di una sedia in un angolo, un carrello portaoggetti o un vecchio camino non in funzione.

7. Appendere gli utensili più utilizzati

Non solo belle da vedere ma anche utilissime: le soluzioni a parete sono l’ideale per avere stoviglie e utensili sempre a portata di mano. Ben vengano quindi mensole e ganci che ordinano gli spazi e superano i cassetti in praticità e impatto visivo.

8. Illuminare l’area di lavoro

Indispensabile soprattutto in cucina la giusta illuminazione durante la preparazione dei pasti. Se lo spazio non è fornito di balconi e finestre, illuminate dunque i piani di lavoro aggiungendo punti luce artificiali come lampade e applique.

9. Sfruttare i piani estraibili

Ogni spazio è fondamentale in cucina e sono numerose le alternative sul mercato e/o fai da te per attrezzarsi con piani estraibili, perfetti per riporre e conservare senza ulteriore ingombro in camera.

10. Organizzare pensili a tema

Se avete la tendenza a dimenticare dove avete riposto ciò che vi serve, meglio organizzare cassetti, scaffali e pensili seguendo una logica e riponendovi oggetti simili tra loro: strofinacci con panni e tovaglioli, pentole con padelle, stoviglie ben allineate e raggruppate. Avrete guadagnato tempo prezioso per le vostre ricette.

Questi sono i 10 passaggi essenziali per una cucina a prova di famiglia!
All’opera!

Fonte: https://www.grazia.it/casa/design/come-organizzare-la-cucina-in-modo-perfetto
Foto di Al Kawasa su Unsplash
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...